Dibattito pubblico
Martedì, 17/10/2017, 02:57
Welcome Visitatore | RSS
 
Main Recesso anticipato - ForumRegistrationLogin
[ New messages · Members · Forum rules · Search · RSS ]
Page 1 of 11
Forum » SALOTTO VIRTUALE » Spazio per questioni estranee al forum » Recesso anticipato
Recesso anticipato
recessoanticipatoDate: Martedì, 14/06/2011, 13:50 | Message # 1
Group: Iscritti anonimi
Messages: 1
Status: Offline
Buongiorno,
Sono un coinquilino di un appartamento nel quale vivo con contratto di locazione ( 6 mesi prolungato automaticamente ad altri 6 ) iniziato il 15 Settembre 2010. Ho esercitato il diritto di recesso anticipato ( 3 mesi secondo contratto ) il 25 Maggio, ma d'accordo con il proprietario, l'ho definito per il 15 Agosto per comodità di pagamento, in quanto sarebbe stato scomodo e difficile calcolare la frazione di mese. Dopo aver spedito la raccomandata A/R per l'inoltro del recesso, mi arriva una mail nella quale mi viene comunicato che ci sono difficoltà in quanto lo studio legale che lo supporta, non sa se sia possibile recedere 1 mese prima del compimento dell'anno( cioè appunto il 15 agosto, un mese prima del 15 settembre, data al quale compirà un anno ) perchè "spezzerebbe un bimestre". Poi mi parla di scadenzE legalI legate al recesso anticipato ( cita solo l'imposta di registro ). E, dulcis in fundo, mi viene detto che dovrò pagare un "conguaglio" in quanto, nell'anno in corso ha dovuto sostenere mille euro in più di spese.
Ora, io studio legge e un pò di queste cose le mastico già da un pò. Secondo me:
1) il recesso ha come unico requisito l'anticipo di 3 mesi e non importa che sia a un giorno o un mese dal termine, non a caso si definisce anticipato.
2) i mille euro extra non mi riguardano, a maggior ragione perchè ancora non se ne conosce la causa. Ci sono state delle riparazioni in casa ( ordinarie ) tra cui una tapparella rotta e del calcare nelle tubature, ma, a mio modesto parere, insufficienti a coprire la cifra suddetta. Se si trattasse di un aumento dell'imposta comunale, non credo che sia mia competenza, il prezzo è quello scritto sul contratto e non tiene conto di modificazioni di inflazioni, di imposte o altri indici. "Se proprio", si potrebbe parlare di risoluzione per eccessiva onerosità sopravvenuta, ma ciò lo legittimerebbe a interrompere il rapporto anticipatamente, non a farmi pagare di più. A complicare il tutto ci si mette un mio deposito da 600€, può detrarne parte o integralmente la somma?
ringrazio in anticipo per l'attenzione e ringrazio per le risposte.
 
Forum » SALOTTO VIRTUALE » Spazio per questioni estranee al forum » Recesso anticipato
Page 1 of 11
Search:

Copyright MyCorp © 2017