REQUISITI DELLE FAMIGLIE AFFIDATARIE, COME DEVONO ESSERE? - Forum
Dibattito pubblico
Domenica, 04/12/2016, 09:04
Welcome Visitatore | RSS
 
Main REQUISITI DELLE FAMIGLIE AFFIDATARIE, COME DEVONO ESSERE? - ForumRegistrationLogin
[ New messages · Members · Forum rules · Search · RSS ]
Page 1 of 11
Forum » REATI DI TRIBUNALI MINORILI E CIVILI, SERVIZI SOCIALI E ALTRE ISTITUZIONI » QUESTIONARIO » REQUISITI DELLE FAMIGLIE AFFIDATARIE, COME DEVONO ESSERE?
REQUISITI DELLE FAMIGLIE AFFIDATARIE, COME DEVONO ESSERE?
MariaRosaDeHellagenDate: Venerdì, 20/11/2009, 14:30 | Message # 1
Group: Amministratori
Messages: 459
Status: Offline
Spesso si può vedere che i bambini si allontanano dalle famiglie senza probelmi particolari e si danno in affidamento alle famiglie con dei problemi gravi di vario tipo. Ciò accade solo perché tali famiglie affidatarie sono "raccomandate", cioè o hanno delle parentele "giuste" o amicizie.

Quindi, abbiamo un problema molto grave: requisiti precisi per le famiglie affidatarie.

 
VisitatoreDate: Sabato, 13/03/2010, 00:07 | Message # 2
Group: Visitatori





Sapete se in Liguria le famiglia affidatarie si comportano secondo la legge o se ci sono casi, di non abusi ma magari lacune e se poi una volta riscontrati tali difetti, le famiglie vengono evitate dai tribunali o vengono fatti i loro nomi perchè ciò non accada più ?
Forse è fantascienza ?
Una domanda poi che vi pongo ma questo blog ha una qualche rilevanza sui casi che voi avete pubblicato o è tutto come prima ?
 
dibattitopubblDate: Sabato, 13/03/2010, 01:07 | Message # 3
Admin
Group: Amministratori
Messages: 781
Status: Offline
Non so dirLe i risultati del nostro lavoro, in quanto in Italia i dati realtivi al lavoro dei tribunali dei minori e servizi sociali sono segretati. Nessuno sa quanto minori si trovano in affidamento, nessuno sa la quantità dei minori scomparsi, detenuti negli istituti, adottati. Non esiste un elenco coi nomi. Tutto ciò crea le condizioni ideali per rapire minori, per trafficarli e abusarli.

Negli ultimi due anni si è cambiato il tipo dei reati a noi comunicati: prima avvenivano sequestri veri e puri, con estorsione del denaro in cambio di restituzione dei minori; adesso ci sono più minacce e meno sequestri, di solito assistenti sociali o altri personaggi estrogono dalle famiglie 50.000 - 300.000 euro per non sequestrare figli tramite abuso di potere. La diffusione delle attrezzature di registrazione aiuta ai cittadini di riccogliere le prove di tali reati, quindi, si può sperare, che tali reati diminuiranno.

Sono state raccolte tante testimonianze dei bambini, i cui raccontano che sono stati usati nei riti del tipo settario da parte dei servizi sociali e gestori degli istituti, il che fa pensare che tanti affidamenti si organizzano solo per sfruttare bambini nei riti e non per solidarietà o amore.

Gli affidatari in Ligura sono di tutti i tipi. A causa dell'attività svolta, conosciamo principalmente casi negativi. Il che, ovviamente, non esclude l'esistenza di casi positivi.

Per ottenere il permesso di diventare affidatario bisogna, spesso, portare bustarelle. Pagando, o avendo parentele, anche gli psicopatici (malati mentali squilibrati e pericolosi) possono diventare affidatari.

Quelli corrotti, appartenenti ai giri di malavita altolocata, compiono reati brutali sui minori e non vengono puniti. Un esempio - minore Lupino, affidata a due avvocati i cui hanno compiuto molteplici abusi sulla bambina, nonostante la perizia raccapriciante del tribunale (la minore pensa del suicidio a causa di maltrattamenti ricevuti dagli affidatari), la minore non è stata allontanata da loro.

Un altro caso scandaloso: mancata punizione dei sequestratori della minore belorussa, i giudici hanno proclamato, che i sequestratori agivano per necessità: a loro serviva del tempo per far passare i segni delle percosse sul corpo della bambina, prima di riconsegnarla ai parenti belorussi. Non è stato punito neanche il perita, il cui ha prodotto falsa perizia pur di favoreggiare ai sequestratori e abusatori della bambina (il perita ha violato la Carta di Noto, Linee Guida e il Codice Deontologico, svolgendo perizia su una bambina non italiana che non capisce l'italiano, omettendo di passare il caso ai colleghi di madrelingua belorussa). Non sono stati puniti i giudici italiani i cui hanno emesso illegalmente sentenze, violando la competenza territoriale e compiendo il reato di favoreggiamento ai sequestratori della bambina, aiutandoli a compiere il reato.

Tutto il sistema italiano è malsano, i criminali non vanno puniti, per questo i bambini sono sottoposti a tanti rischi e abusi in tutti i settori della vita, iniziando dagli ospedali e finendo con le famiglie naturali e adottive-affidatarie. Con tutto ciò, ci sono tanti italiani di buon cuore che cercano di aiutare bambini veramente.

 
amadeus96Date: Domenica, 14/03/2010, 17:04 | Message # 4
Group: Moderatori
Messages: 40
Status: Offline
MAH !!!...

Sergio Sanguineti

Ein Herz für Kinder!

Message edited by amadeus96 - Domenica, 14/03/2010, 18:08
 
amadeus96Date: Domenica, 14/03/2010, 17:12 | Message # 5
Group: Moderatori
Messages: 40
Status: Offline
In Italia, la Liguria, detiene la maglia nera nell'applicazione dell'affido condiviso.
Per contro, le cosiddette "persone di buon cuore" (così definite da Maria Rosa), sono tantissime, pronte ad offrire la propria "carità pelosa" certamente non disinteressata, avendo così dato impulso alla nascita di un incredibile numero di "case famiglia", ovviamente gestite da preti o dalle solite cooperative "sociali", altra invenzione per ottenere fondi da stato e Comuni, insieme con le "furbe" famiglie affidatarie (che, di certo, s'incazzerebbero se - i "gestori-affidatari" - fossero bersaglio dei vari magistrati espropriatori della genitorialità altrui!), tutti campanti - quindi - di parassitismo.
Con l'insediamento (nel 1976, e l'inamovibile perdurante permanenza) del Cavatorta, il tribunale dei minori ricevette un notevole impulso, traendolo fuori dal letargo in cui era calato con la repubblica, procurandogli "assoluta ragione" da Ventimiglia a Massa Carrara (e basso Piemonte) sul destino dei malcapitati genitori e figli, destinati ad una genitorialità sicuramente distrutta nel loro futuro, in base ai vezzi ed ai capriccetti di questa "primadonna", talché - a Genova - si dice: "al T.M. Di Genova non muove foglia che il Cavatorta non voglia"...
A lui (ed ai suoi compiacenti "scagnozzucci") dovrebbe essere conferito l'Oscar (o il tapiro d'oro) per la loro (sconosciuta) "esperienza di genitore"; infatti, grazie a loro, esistono "orfani di stato" privati dei genitori ed esistono già i figli di questi "orfani di stato", a loro volta privati dei figli, sempre ad opera di questi "illuminati" magistrati che, interpellati, si parano sempre il culetto, affermando che, "il provvedimento per il minore non lo hanno fatto loro, bensì il tribunale, in camera di consiglio, in base alle deduzioni delle CTU", (questi ultimi definiti dal Cavatorta "occhi ed orecchie dei tribunali"), (ciechi e sordi, dico io!), tutti nell'immancabile "camera di consiglio", funzionante da comodo scaricabarile di responsabilità, perché, salvo il magistrato delegato e, grosso modo, il "relatore", nessuno dei componenti conosce alcunché della vicenda trattata, anche perché, tra i componenti, ci sono i "componenti privati" e i cosiddetti "giudici onorari", talvolta completamente a digiuno di cultura giuridica (perché laureati, ad esempio, in Lettere Antiche, come accade proprio al T.M. di Genova!).
Conoscono bene, invece, come far fruttare l'interesse di "bottega", mantenendo occupazione e reddito per se stessi e, quindi, per i vari "beneficiari esterni", cooperativizzati o privati...

Il visitatore si chiede se, gli scritti di questi siti, possono avere qualche peso: NO! Non ne possono avere! Allo stato attuale si cozza contro un muro di gomma, una cricca alla quale nulla interessa dei minori, quantunque leggano (eh, se leggono, sentendosi stizziti soprattutto di fronte alla verità, sbattuta loro in faccia, senza mezzi termini!)...
A me, questa cricca, sta tenendo sequestrato un figlio da ben 13 anni e 9 mesi, con un accanimento ed una faccia tosta che ha dell'incredibile, in termini di false accuse e travisamenti, tali da essere giunti a far emettere provvedimenti affermanti tutto il contrario di tutto, pur di salvare il culetto alla cricca, ben conscia di aver innescato una spirale di corbellerie sbugiardate sin dall'inizio ma, sulle quali, Cavatorta non intende tornare per non perdere la faccia, ben fottendosi - quindi - dell'osannato "interesse del minore"!!!...

Dante diceva: "Vuolsi così colà, dove si vuole ciò che si puote e più non dimandare"...
E, questa "primadonna", sa di avere una buona copertura, nonostante qualche "ammonizione" ricevuta dal CSM...
Non è per caso se, a differenza degli altri magistrati (ovunque fatti turnare con trasferimenti ogni 8-10 anni), questo "intoccabile" è al T. M. da quasi 36 anni !!!
...E, tutto questo, si commenta da sé !!!!...


Sergio Sanguineti

Ein Herz für Kinder!

Message edited by amadeus96 - Domenica, 14/03/2010, 18:01
 
amadeus96Date: Domenica, 14/03/2010, 17:12 | Message # 6
Group: Moderatori
Messages: 40
Status: Offline
...mah...

Sergio Sanguineti

Ein Herz für Kinder!

Message edited by amadeus96 - Domenica, 14/03/2010, 18:15
 
dibattitopubblDate: Lunedì, 15/03/2010, 18:41 | Message # 7
Admin
Group: Amministratori
Messages: 781
Status: Offline
Sergio, i gradi sono 360, invece tu stai guardando solo a 50-60°.

Affidatari privati in maggioranza non c'entrano nulla con istituti a scopo di profitto. Tanti cittadini benestanti cercano di aiutare bambini abbandonati e si imbattono nel sistema, di cui c'è una sezione speciale qua.

A proposito, hai querelato il Cavatorta? Perché non metti on-line le copie delle tue querele?

 
amadeus96Date: Martedì, 16/03/2010, 00:40 | Message # 8
Group: Moderatori
Messages: 40
Status: Offline
Probabilmente continui a non capire.
Non si tratta di "famiglie benestanti" che "vogliono aiutare": qui non c'è da aiutare nessuno.
Semmai vanno adottati (con urgenza) i banbini piccoli, abbandonati oppure orfani VERAMENTE di ENTRAMBI I GENITORI ED ABBANDONATI DAI PARENTI OPPURE, infine, GLI ORFANI SENZA PARENTI!!!!...
Salvo i casi in cui i bimbi abbiano i genitori in galera (ergastolo) e siano senza parenti (o non li vogliano), oppure ci siano bimbi veramente maltrattati o veramente abusati (cioè casi da dare in affido a gente seria), DEVE TERMINARE IL FURTO DEI FIGLI A GENITORI VIVI E DEGNI DI ALLEVARE I PROPRI FIGLI, aiutandoli con sovvenzioni se versano in stato di indigenza VERA: l'affido etero-familiare o presso istituti DEVE CESSARE, essendo generato dall'insensibilità dei tribunali, aizzati da tutte le canaglie che ben conosciamo e che, con le loro falsità e le loro gravi illegalità a tutti note, rubano i figli altrui per potervi speculare sopra, ANCHE FACENDO ENTRARE LE FAMIGLIE AFFDATARIE A PRENDERE PARTE DELLA "TORTA", FATTA SULLA SPECULAZIONE SUI MINORI !!!...
Questo perverso meccanismo (ed il giro di soldi che lo circonda) deve sparire e - con esso - tutti gli speculatori, ivi comprese le ipocrite famiglie affidatarie!
NON E' CONDIVISIBILE POTER ACCETTARE L'ASSIOMA DELLA GENITORIALITA' "RICOSTITUITA", DOPO AVER ARBITRARIAMENTE DISTRUTTO QUELLA VERA, cioè QUELLA NATURALE !!!!...
.
Come fai a dire che guardo a 50-60° ?????
Battagli contro le canaglie che rubano i figli altrui e distruggono la vita dei loro genitori e, poi, tranquillamente accetti, come "normale", la genitorialità artificiale imposta a questi bimbi da queste canaglie, sbattendoli in istituti o presso famiglie affidatarie, con procedimenti arbitrari e sommari, appositamente architettati per mantenere vivo il "business" sui minori"?????
Non ti pare di essere in contraddizione???
Sai da quanto tempo io mi batto per quello che sostengo? Dal 1970, su tutti i fronti, senza esclusione di colpi: le previsioni fatte si sono regolarmente verificate, compresa quella sul potere dei servizi sociali, vera spina nel fianco degli enti locali, anche sotto l'aspetto finanziario!!!!!

Circa la "primadonna" del T.M. di Genova, i miei esposti all'Ispettorato ed al CSM si incrociarono con quelli di altri genitori contro di lui, provocarono 3 "ammonimenti" dal CSM a suo carico, ossia "acqua di rose" ma furono sufficienti per permettergli di vendicarsi, mentre le querele contro questi sciacalli (e contro i parassiti servizi e il Comune di Savona), giacciono archiviate presso la procura di Savona o presso la corte d'appello di Genova, insieme all'opposizione all'archiviazione, archiviata pure quella, così come le querele per maltrattamento materno sanitario del minore e per sottrazione di minore contro la madre, oltre a quella per associazione a delinquere, da me sporta contro i servizi sociali di Savona, per intrigo ed intimidazione di un'assistente (dal Comune di Savona presa in "affitto" ben salato) dalla cooperativa sociale savonese "Progetto Città", assistente messa alle mie calcagna dal Cavatorta (con fantasiosa CTU) ma intimidita da una maestra dell'asilo nido di Savona, a sua volta "imbeccata" dalla compagna a. s. Cannarozzo, plenipotenziaria "zarina" catto-comunista dei servizi sociali di Savona...
Diversamente da quanto favoleggia Maria Rosa, emettiamo carta straccia, come vedi, perché carta da cesso sono TUTTE LE DENUNCE E LE QUERELE CHE, nel fasullo campo minorile,
dai perseguitati (padri o madri) vengono indirizzate a queste canaglie che, per contro, fanno muro di gomma e, tra loro, fanno quadrato.
Esattamente con la stessa connivenza e la stessa omertà adottata dalla mafia, dalla camorra, dall' 'ndrangheta e dell'anonima sarda!...
...Ma, quelli, hanno (ed usano) la lupara; noi no, purtroppo!...


Sergio Sanguineti

Ein Herz für Kinder!

Message edited by amadeus96 - Martedì, 16/03/2010, 01:16
 
Forum » REATI DI TRIBUNALI MINORILI E CIVILI, SERVIZI SOCIALI E ALTRE ISTITUZIONI » QUESTIONARIO » REQUISITI DELLE FAMIGLIE AFFIDATARIE, COME DEVONO ESSERE?
Page 1 of 11
Search:

Copyright MyCorp © 2016