"Ti regalerò una rosa" - canzone-simbolo - Forum
Dibattito pubblico
Domenica, 20/04/2014, 22:23
Welcome Visitatore | RSS
 
Main "Ti regalerò una rosa" - canzone-simbolo - ForumRegistrationLogin
[ New messages · Members · Forum rules · Search · RSS ]
Page 1 of 11
Forum » ABUSI PSICHIATRICI » ABUSI PSCHIATRICI - DESCRIZIONE DELLA SITUAZIONE » "Ti regalerò una rosa" - canzone-simbolo
"Ti regalerò una rosa" - canzone-simbolo
dibattitopubblDate: Mercoledì, 20/05/2009, 20:46 | Message # 1
Admin
Group: Amministratori
Messages: 799
Status: Offline
http://www.youtube.com/watch?v=lhOzn1hNuig

Ti regalerò una rosa
Una rosa rossa per dipingere ogni cosa
Una rosa per ogni tua lacrima da consolare
E una rosa per poterti amare
Ti regalerò una rosa
Una rosa bianca come fossi la mia sposa
Una rosa bianca che ti serva per dimenticare
Ogni piccolo dolore

Mi chiamo Antonio e sono matto
Sono nato nel ’54 e vivo qui da quando ero bambino
Credevo di parlare col demonio
Così mi hanno chiuso quarant’anni dentro a un manicomio
Ti scrivo questa lettera perché non so parlare
Perdona la calligrafia da prima elementare
E mi stupisco se provo ancora un’emozione
Ma la colpa è della mano che non smette di tremare

Io sono come un pianoforte con un tasto rotto
L’accordo dissonante di un’orchestra di ubriachi
E giorno e notte si assomigliano
Nella poca luce che trafigge i vetri opachi
Me la faccio ancora sotto perché ho paura
Per la società dei sani siamo sempre stati spazzatura
Puzza di piscio e segatura
Questa è malattia mentale e non esiste cura

Ti regalerò una rosa
Una rosa rossa per dipingere ogni cosa
Una rosa per ogni tua lacrima da consolare
E una rosa per poterti amare
Ti regalerò una rosa
Una rosa bianca come fossi la mia sposa
Una rosa bianca che ti serva per dimenticare
Ogni piccolo dolore

I matti sono punti di domanda senza frase
Migliaia di astronavi che non tornano alla base
Sono dei pupazzi stesi ad asciugare al sole
I matti sono apostoli di un Dio che non li vuole
Mi fabbrico la neve col polistirolo
La mia patologia è che son rimasto solo
Ora prendete un telescopio… misurate le distanze
E guardate tra me e voi… chi è più pericoloso?

Dentro ai padiglioni ci amavamo di nascosto
Ritagliando un angolo che fosse solo il nostro
Ricordo i pochi istanti in cui ci sentivamo vivi
Non come le cartelle cliniche stipate negli archivi
Dei miei ricordi sarai l’ultimo a sfumare
Eri come un angelo legato ad un termosifone
Nonostante tutto io ti aspetto ancora
E se chiudo gli occhi sento la tua mano che mi sfiora

Ti regalerò una rosa
Una rosa rossa per dipingere ogni cosa
Una rosa per ogni tua lacrima da consolare
E una rosa per poterti amare
Ti regalerò una rosa
Una rosa bianca come fossi la mia sposa
Una rosa bianca che ti serva per dimenticare
Ogni piccolo dolore

Mi chiamo Antonio e sto sul tetto
Cara Margherita son vent’anni che ti aspetto
I matti siamo noi quando nessuno ci capisce
Quando pure il tuo migliore amico ti tradisce
Ti lascio questa lettera, adesso devo andare
Perdona la calligrafia da prima elementare
E ti stupisci che io provi ancora un’emozione?
Sorprenditi di nuovo perché Antonio sa volare

 
VisitatoreDate: Mercoledì, 14/10/2009, 03:01 | Message # 2
Group: Visitatori





Un' altra canzone-simbolo: DENTRO UNA SCATOLA di Mondo Marcio

http://www.youtube.com/watch?v=S__d9JzyZG0

IL TESTO

Yeah Uomo.... c’è qualcosa che non và uomo...NON C’E’ NESSUNO!

Perchè vedi un pò di anni fa
vedevo mamma e papà
dentro una scatola
dietro due psichiatri ed ero solo un bambino...un bambino!!
e dicono capita
ma non spararti frà
sfogliami l’anima
e vedrai che c’ero cosi vicino....cosi vicino!!!

Fanculo te, Fanculo te, Fanculo questo posto
non mi è ancora chiaro il motivo per cui sono qua
insieme a tutti questi stronzi che non conosco
ho sentito qualcuno parlare di insanità: mentale
forse qualcuno vorrà fare male
a un frà ma quale peccato ho commesso per meritare
di stare qua ad aspettare come un animale in cattività mi fa male
la stamina sale
carica il peso nella mia testa
bro tutta questa gente che entra resta
la prendo per non invitati alla mia non festa
qualcosa che non voglio e che la mia anima detesta
ma appena guardo il nome sul foglio risponde al mio
prossimo step: mio Dio!
volete sapere di come hanno ucciso mio zio
di come pà
faceva stare male mà
di come mà
beveva quando stava fuori città
il mio cervello và
giù e giù
ho risposto alle vostre domande per ore ormai non ce la faccio più
datemi un paio di minuti prima di trasalire
fatemi rinsavire no bro fatemi uscire!!

Perchè vedi un pò di anni fa
vedevo mamma e papà
dentro una scatola
dietro due psichiatri ed ero solo un bambino...un bambino!!
e dicono capita
ma non spararti frà
sfogliami l’anima
e vedrai che c’ero cosi vicino....cosi vicino!!!

Che sia l’ospedale o la galera
non rivedrai i tuoi genitori stasera
perciò chiudi gli occhi e pensa a com’era
mamma in cucina che prepara qualcosa di caldo
ma ora ho un compagno di cella che non sta stare calmo
si piscia addosso
solo perchè mamma non c’è
e sai che se le guardie arrivano puliranno anche te
la brutta vita, quella che non vivi senza spacciare
frà io ho dato quattro anni all’assistenza sociale
sarò preciso
io sono un caso aperto da quattro anni
e una corte di quattro stronzi non mi ha ancora pagato i danni
un marcio è psycho come papà
ora mi faccio di là
giro coi frà
vendo in città!!!

Perchè vedi un pò di anni fa
vedevo mamma e papà
dentro una scatola
dietro due psichiatri ed ero solo un bambino...un bambino!!
e dicono capita
ma non spararti frà
sfogliami l’anima
e vedrai che c’ero cosi vicino....cosi vicino!!!

Dicono un Marcio è forte
un marcio che non demorde
immagini valide per quando sei alle corde
è tragico che un ragazzino cosi innocente
può arrivare a viaggiare con l’omicidio in mente
uomo ho fatto terapia non è finito niente anzi mi ha peggiorato
però è servito a quella gente
io grido per il mio incubo preferito da sempre
uno psichiatra ti ha detto che c’è riuscito? mente!!
lo sa
perchè non và bene,in questa cazzo di società
mettono un sedicenne in catene lasciano un Bubbà
libero di fare PA-PA!!
sulla sua famiglia mentre i ragazzini chiedono papà, perché perché, papà e scappano nei ripostigli
vedi gli errori dei genitori ricadono sui figli
a volte mi chiedo che sarebbe stato
se quel giorno di dicembre si fosse fermato!!

Perchè vedi un pò di anni fa
vedevo mamma e papà
dentro una scatola
dietro due psichiatri ed ero solo un bambino...un bambino!!
e dicono capita
ma non spararti frà
sfogliami l’anima
e vedrai che c’ero cosi vicino....cosi vicino!!! oh....si uomo!!!....

 
Forum » ABUSI PSICHIATRICI » ABUSI PSCHIATRICI - DESCRIZIONE DELLA SITUAZIONE » "Ti regalerò una rosa" - canzone-simbolo
Page 1 of 11
Search:

Copyright MyCorp © 2014
Create a website for free