Dibattito pubblico
Giovedì, 29/06/2017, 03:22
Welcome Visitatore | RSS
 
Main IL CASO DI EVA POLAK perseguitata con la psichiatria - ForumRegistrationLogin
[ New messages · Members · Forum rules · Search · RSS ]
Page 1 of 11
Forum » ABUSI PSICHIATRICI » ABUSI PSCHIATRICI - DESCRIZIONE DELLA SITUAZIONE » IL CASO DI EVA POLAK perseguitata con la psichiatria (una donna denuncia un potentato di truffatori: è pazza !!!!)
IL CASO DI EVA POLAK perseguitata con la psichiatria
agnesinapozziDate: Venerdì, 08/04/2011, 08:09 | Message # 1
Group: Iscritti 2
Messages: 4
Status: Offline
Il contenuto del tread sarebbe troppo lungo da postare qui, non me lo accetta. Ogni passaggio
è però determinante. Vi prego di leggere la sua storia su questo link

http://agnesepozzi.splinder.com/post/24375876/eva-polak-urla-giustizia-chi-lascoltera

ed anche

http://agnesepozzi.splinder.com/post/23840127/eva-polak-non-vuole-suicidarsi

in cui sono riportati alcuni dei numerosi video che la Dott.Polak ha pubblicato su You Tube
proprio per difendersi da quanto le stava accadendo e perfino da parte di chi
avrebbe DOVUTO fare giustizia e proteggerla.

Un giudice è arrivato a chiedere una perizia psichiatrica sui video, e un medico
si è prestato a stilare una perizia assurda, priva di fondamento e di rapporto con
la probabile paziente. La perizia è stata contestata dall'Ill.mo Prof Volterra..ma
il giudice di Pace (Chiara Guazzelli_ Pistoia) NON NE HA TENUTO ASSOLUTAMENTE CONTO.

Ciò si somma alle innumerevoli violazioni dei diritti di questa persona.
Sono indignata, schifata, non ho parole. Spero che questo Forum sia
un punto di forte denuncia di tutto lo schifo che ci tocca subire in Italia in vari ambiti!

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi

Attachments: 3534344.jpg(96Kb) · 1965924.jpg(97Kb) · 8648050.jpg(91Kb) · 6218727.jpg(63Kb) · 6070475.jpg(120Kb)


Message edited by agnesinapozzi - Venerdì, 08/04/2011, 08:22
 
dibattitopubblDate: Venerdì, 08/04/2011, 21:35 | Message # 2
Admin
Group: Amministratori
Messages: 782
Status: Offline
Si precisa che la persecuzione psichiatrica della dr.ssa Polak ha avuto inizio in un processo a suo carico (presunta diffamazione) svoltasi a Pistoia. La dottressa è stata colpita da più reati a mano di alcune personalità del posto e di magistrati (che hanno insabbiato tutte le querele presentate dalla dottressa e si sono rifiutati di osservare la legge). Sfruttando il diritto alla prova della verita del fatto, la dotoressa ha preparato alcuni cartelli con la descrizione dei reati contro di lei compiuti da magistrati e li aveva distribuito nella zona dove sono accaduti i fatti. Come conseguenza, è stata querelata per diffamazione da un avvocato indicato nei testi dei cartelli (anche se la diffamazione non sussiste affatto trattandosi dell'accurata descrizione dell'attività lavorativa). Avvalendosi del diritto di provare la verità del dichiarato, la dottoressa aveva chiesto di attuare indagini per stablire la verità dei fatti e di aprire procedimenti penali previsti dalla legge per tutti i reati evidenziabili. In risposta i magistrati hanno disposto una perizia psichiatrica, dalla quale la dr. Polak si era rifiutata, quindi il perita nominato dal tribunale, ha steso una perizia fatta con estrema negligenza e basata sul falso ideologico, nella quale ha proclamato la dr.ssa Polak d'essere una malata mentale di una malattia mentale segreta - cioè omettendo di classificare i presunti "sintomi"come è previsto dal manuale di classifica delle malattie psichiatriche e di spiegare per quale motivo ritiene d'essere sintomi comportamenti e frasi equi nel contesto giuridico in cui sono stati detti.
La dr. Polak ha presentato la controperizia, contenstando comportamento contrario al codice deontologico e alla prassi da parte del perita.
La giudice giudicante ha omesso di valutare le prove, compiendo il reato di omissione di atti d'ufficio, e nella sentenza emessa ha proclamato la dr.ssa Polak malata mentale, addirittura "socialmente pericolosa" - solo perchè la dottoressa non ha usato violenze e minacce e non ha compiuto atti eclatanti. Ovviamente, se la dottoressa avesse minacciato la giudice con un coltello messo alla gola, chiedendo di osservare la legge, la giudice non si sarebbe permessa di insultare la dottoressa come malata mentale pericolosa!
Il processo è stato chiuso senza condanna, con impossibilità di agire per calunnia e senza alcuna possibilità di indagini con lo scopo di chiarire la verità dei fatti. La persecuzione psichiatrica serviva solo per chiudere il processo scomodo.

La descrizione più dettagliata del processo:http://dibattitopubbl.ucoz.com/forum/43-235-1#828
http://dibattitopubbl.ucoz.com/forum/43-235-1#828

PETIZIONE FERMIAMO LA PSICOPOLIZIA - GIU' LE MANI DA EVA POLAK! http://dibattitopubbl.ucoz.com/forum/40-318-1
http://dibattitopubbl.ucoz.com/forum/40-318-1

COMPORTAMENTO DISONESTO DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE NEI CONFRONTI DELLA DR.SSA POLAK E FAVOREGGIAMENTO DEI MAGISTRATI AL COMUNE: http://dibattitopubbl.ucoz.com/forum/43-233-1
http://dibattitopubbl.ucoz.com/forum/43-233-1

 
Forum » ABUSI PSICHIATRICI » ABUSI PSCHIATRICI - DESCRIZIONE DELLA SITUAZIONE » IL CASO DI EVA POLAK perseguitata con la psichiatria (una donna denuncia un potentato di truffatori: è pazza !!!!)
Page 1 of 11
Search:

Copyright MyCorp © 2017