GLI INFILTRATI E IL SISTEMA DI POTERE IN GENERE - Forum
Dibattito pubblico
Domenica, 04/12/2016, 09:04
Welcome Visitatore | RSS
 
Main GLI INFILTRATI E IL SISTEMA DI POTERE IN GENERE - ForumRegistrationLogin
[ New messages · Members · Forum rules · Search · RSS ]
Page 1 of 11
Forum » SALOTTO VIRTUALE » Spazio per questioni estranee al forum » GLI INFILTRATI E IL SISTEMA DI POTERE IN GENERE (Discussione nata fra Bruno Aprile e il sottoscritto: parla B)
GLI INFILTRATI E IL SISTEMA DI POTERE IN GENERE
musicolocoDate: Martedì, 28/07/2009, 13:56 | Message # 1
Group: Blocked
Messages: 21
Status: Offline
caro Giuliano

tu ti chiedi... o proponi ad altri il quesito:

"... quando parliamo, ad esempio, di infiltrati dobbiamo domandarci perchè agiscono per impedire qualunque discussione."

Ti rispondo, spero più chiaramemnte possibile... la mia opinione è questa:

Un popolo, costituito da una massa di persone, deve essere rappresentato da qualcuno... e fin quì ha senso la "rappresentanza parlamentare". Ma la rappresentanza parlamentare deve occuparsi dello sviluppo generale di una nazione... e non del proprio ed esclusivo sviluppo o dello sviluppo di pochi... altrimenti le conseguenze sociali, col tempo, si scopriranno e si ripercuoteranno sull'intera popolazione.... e non avrebbe più senso la rappresentanza parlamentare... se fa politica solo per esclusivi interessi personali e/o di pochi.

Esempio illustrativo banale: Se non esistesse troppa e diffusa povertà e precarietà... ci sarebbero meno furti, rapine e reati... ti pare? (so che può non essere condiviso da molti questo esempio - e posso anche immaginare da chi :-).

Ora per far sì che pochi governino su una massa, contro la quale non potrebbero fare nulla (a meno che non si ricorra all'esercito - e nanche basterebbe quello a mio avviso).

Quando i pochi che governano non hanno il reale obiettivo di costruire il benessere collettivo ma di pochi (principalemente del loro) devono, per forza di cose dividere la massa, ovvero evitare che la popolazione, essendo numericamente ed infinitamente maggiore, possa divenire una forza che non potrebbero sopraffare. Quindi per mantenere sottomessa una massa di persone bisogna che queste non si organizzino, non la pensino allo stesso modo e non sappiano la relatà delle cose. Questo lo si fa con la politica (destra, centro, sinistra e chi più ne ha più ne metta) e chi è al di fuori della politica, ma ambisce o ottiene favori da questa, si comporta allo stesso modo all'interno di associazioni, comitati, movimenti, etc. (qualsiasi esse/i siano e di qualsiasi tema si tratti) che dovrebbero esistere e lottare contro le malefatte di chi governa o gestisce male il bene pubblico.

Per concludere gli infiltrati sono gli strumenti di chi vuol mantenere un potere totale sulle masse per continuare a soggiogarle e trarre profitti dalle loro risorse... servono solo ed esclusivamente ad impedire che numerosissimi gruppi di persone possano unirsi ed organizzarsi per togliere GIUSTAMENTE questo potere ai pochi.

Io credo che non siano tutti realmente così stupidi da non aver compreso queste cose... il fatto è che è più convenientei trarre vantaggi da tale consapevolezza perché è più comodo e meno rischioso... ovvero:

Il povero mangia il più povero per essere meno povero, anziché prendersela con chi lo ha impoverito... poiché più potente di chi è più povero di lui... (sembra uno scioglilingua o un gioco di parole... ma voglio esprimere la realtà dei fatti con questa frase)

 
VisitatoreDate: Venerdì, 04/09/2009, 14:17 | Message # 2
Group: Visitatori





CON IL TERMINI "INFILTRATI" DEFINISCI CITTADRINI CHE PENSANO DIVERSAMENTE DA TE?
 
musicolocoDate: Mercoledì, 16/09/2009, 14:44 | Message # 3
Group: Blocked
Messages: 21
Status: Offline
Quote (Visitatore)
CON IL TERMINI "INFILTRATI" DEFINISCI CITTADRINI CHE PENSANO DIVERSAMENTE DA TE?

La risposta (facile) al quesito posto è contenuta nel seguente link : http://blog.libero.it/albertocaimmi/7459868.html

 
musicolocoDate: Martedì, 29/09/2009, 13:25 | Message # 4
Group: Blocked
Messages: 21
Status: Offline
In tema è il film "Breach - L'infiltrato", di Billy Ray. Con Chris Cooper, Ryan Phillippe, Laura Linney, Dennis Haysbert, Kathleen Quinlan, Gary Cole, Caroline Dhavernas
Thriller, durata 111 min. - Mikado, uscita venerdì 18 maggio 2007.

http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=46415

Per capire cos'è un inflitrato seguire questo video sgli scontri di Piazza Navona del 29 ottobre 2008:http://www.youtube.com/watch?v=5wTeI_tatoY&feature=related

 
musicolocoDate: Martedì, 29/09/2009, 13:29 | Message # 5
Group: Blocked
Messages: 21
Status: Offline
Per il termine FACCENDIERE si veda questo articolo sull'arresto, il 25 giugno del 2008, di Raffaello Follieri, denominato "faccendiere di Dio": http://backbeat.amisnet.org/2008....-di-dio

Ce ne sono molti che ruotano intorno ai drammi familiari (separazioni, divorzi, affidi a famiglie terze o ai servizi sociali). Il motivo appare piuttosto scontato.

Message edited by musicoloco - Martedì, 29/09/2009, 13:31
 
Forum » SALOTTO VIRTUALE » Spazio per questioni estranee al forum » GLI INFILTRATI E IL SISTEMA DI POTERE IN GENERE (Discussione nata fra Bruno Aprile e il sottoscritto: parla B)
Page 1 of 11
Search:

Copyright MyCorp © 2016