Dibattito pubblico
Lunedì, 18/12/2017, 04:14
Welcome Visitatore | RSS
 
Main SCIOPERO della FAME di ANGELO GRASSO - UN PAPA' SEPARATO - ForumRegistrationLogin
[ New messages · Members · Forum rules · Search · RSS ]
Page 1 of 11
Forum » AVVISI DI EVENTI - RACCOLTE FIRME » AVVISI DI INZIATIVE - MANIFESTAZIONI - SCIOPERI DELLA FAME - CONVEGNI » SCIOPERO della FAME di ANGELO GRASSO - UN PAPA' SEPARATO
SCIOPERO della FAME di ANGELO GRASSO - UN PAPA' SEPARATO
MariaRosaDeHellagenDate: Martedì, 27/04/2010, 21:45 | Message # 1
Group: Amministratori
Messages: 459
Status: Offline
http://paternita.info/sos-padri-negati/angelo-grasso/

Sciopero della Fame contro questo vergognoso modo di fare giustizia nei confronti dei papà separati

ADESSO BASTA!!
Il mio sciopero è diventato integrale: solo acqua. Con la sua vergognosa e assurda sentenza del 5 febbraio il giudice Algostino mi ha letteralmente condannato a morte. Secondo lui, in tale situazione, non solo mia moglie (dentista, circa 10.000 euro al mese) non deve darmi nessun contributo, ma addirittura io dovrei dare alla dentista 250 euro al mese. Io dovrei vivere con 150 euro al mese!! Con quella ingente somma dovrei pagarmi l'affitto di una nuova abitazione mangiare e dar da mangiare alle mie figlie quando vengono da me, mettere la benzina nell'auto, pagare le bollette. Oltre a ciò davvero complimenti per aver ancora una volta premiato l'ingiustizia, l'arroganza e la violenza: è stata mia moglie (polacca) a fuggire da casa il 26 luglio SENZA NESSUN PREAVVISO, senza alcuna lettera dell'avvocato, RAPENDO LE MIE FIGLIE che non ho potuto né vedere né sapere dove fossero per 10 giorni. Ebbene tale atteggiamento è stato premiato da Algostino che ha assegnato la casa alla madre e sbattuto fuori di casa il padre assolutamente innocente di tutto questo disastro. Inoltre, con tanti saluti alla Legge sull'Affido Condiviso, il giudice ha deciso che io possa vedere le mie figlie soltanto a weekend alternati e un pomeriggio e mezzo per settimana!! Il 18 febbraio il mio avvocato ha presentato ricorso contro quella sentenza chiedendo anche, vista la gravità della situazione, la sospensiva dell'esecutorietà di tale provvedimento. Tale sospensiva verrà valutata il giorno 11 giugno. Difficilmente l'11 giugno sarò ancora vivo. Saluti.

Grasso Angelo grasso-angelo@libero.it
 
MariaRosaDeHellagenDate: Martedì, 27/04/2010, 21:47 | Message # 2
Group: Amministratori
Messages: 459
Status: Offline
http://www.paternita.info/sos-padri-negati/angelo-grasso/index.html

Torino, Aprile 2010 - Angelo è in sciopero della fame, pochissimo tempo coi figli, gli restano 150 euro/mese. Ha già perso 13Kg ed è deciso ad applicare il "Cealachan" (lasciarsi morire di fame, come fece tempo fa un papà separato di Hannover). La sua casa era divisibile in 2 unità, ma il giudice l'ha data tutta alla ex.moglie.

Un articolo di un giornale:

http://www.paternita.info/sos-padri-negati/angelo-grasso/lastampa2010.html

http://www.paternita.info/sos-pad....10.html

Video:

http://www.youtube.com/watch?v=nRlif72Ph9c

 
MariaRosaDeHellagenDate: Mercoledì, 19/05/2010, 22:27 | Message # 3
Group: Amministratori
Messages: 459
Status: Offline
Torino, padre separato: "M'han tolto la casa Mi lascerò morire"

Stasera, a partire dalle 21, Angelo Grasso s'incatena al tribunale di Torino per protestare contro la sentenza del giudice che ha assegnato casa e figlie all'ex moglie. E' in sciopero della fame e ha già perso 13 chili

http://quotidianonet.ilsole24ore.com/cronaca/2010/05/19/333948-protesta_angelo_padre_separato.shtml

TORINO, 19 maggio 2010 - Di storie come la sua - padri separati che non si rassegnano alla decisione del giudice e chiedono di poter vedere di più i figli - ce ne sono moltissime. Ma Angelo Grasso è determinato a portare la sua denuncia fino alle estreme conseguenze. Angelo è in sciopero della fame, ha già perso 13 chili e è deciso ad applicare il "Cealachan" (lasciarsi morire di fame, come fece tempo fa un papà separato di Hannover).

Stasera, a partire dalle ore 21, trascorrerà l'intera notte seduto davanti all'ingresso del Tribunale di Torino per protestare contro le decisioni dei giudici in materia di separazioni. Con lui ci saranno altri papà.

Questa la lettera con cui Grasso annuncia la sua protesta :

Il mio sciopero è diventato integrale: solo acqua. Con la sua vergognosa e assurda sentenza del 5 febbraio il giudice Algostino mi ha letteralmente condannato a morte. Secondo lui, in tale situazione, non solo mia moglie (dentista, circa 10.000 euro al mese) non deve darmi nessun contributo, ma addirittura io dovrei dare alla dentista 250 euro al mese. Io dovrei vivere con 150 euro al mese!! Con quella ingente somma dovrei pagarmi l'affitto di una nuova abitazione mangiare e dar da mangiare alle mie figlie quando vengono da me, mettere la benzina nell'auto, pagare le bollette.

Oltre a ciò davvero complimenti per aver ancora una volta premiato l'ingiustizia, l'arroganza e la violenza: è stata mia moglie (polacca) a fuggire da casa il 26 luglio, senza nessun preavviso, senza alcuna lettera dell'avvocato, rapendo le mie figlie che non ho potuto né vedere né sapere dove fossero per 10 giorni.

Ebbene tale atteggiamento è stato premiato da Algostino che ha assegnato la casa alla madre e sbattuto fuori di casa il padre assolutamente innocente di tutto questo disastro. Inoltre, con tanti saluti alla Legge sull'Affido Condiviso, il giudice ha deciso che io possa vedere le mie figlie soltanto a weekend alternati e un pomeriggio e mezzo per settimana!! Il 18 febbraio il mio avvocato ha presentato ricorso contro quella sentenza chiedendo anche, vista la gravità della situazione, la sospensiva dell'esecutorietà di tale provvedimento. Tale sospensiva verrà valutata il giorno 11 giugno. Difficilmente l'11 giugno sarò ancora vivo. Saluti.

Grasso Angelo

 
MariaRosaDeHellagenDate: Sabato, 22/05/2010, 02:26 | Message # 4
Group: Amministratori
Messages: 459
Status: Offline
Leggendo notizie dell'orrore non posso non mettere altre notizie simili sulle persone che scioperano e muoiono...

Mariarca Terracciano, 45 anni, vittima della Sanita'

http://www.facebook.com/profile.php?id=1256806951&v=wall#!/note.php?note_id=449389333064&id=1718698656&ref=mf

Si “svena” per lo stipendio, muore infermiera

Mariarca Terracciano, 45 anni, era dipendente della Asl 1 all'ospedale “San Paolo”. Per tre giorni si era tolta 150 millilitri di sangue per protestare contro il mancato pagamento degli stipendi. Il 13 maggio è deceduta per un malore
Ancora una vicenda drammatica legata al lavoro, e stavolta c’è di mezzo anche la pubblica amministrazione. Ieri mattina (13 maggio) a Napoli è morta Mariarca Terracciano, 45 anni, infermiera dell'ospedale “San Paolo” che aveva protestato contro il mancato pagamento degli stipendi della Asl Napoli 1 togliendosi 150 millilitri di sangue al giorno. Lunedì scorso Mariarca è stata colta da un malore sul posto di lavoro - scrive Il Mattino - ed è deceduta dopo tre giorni di agonia. Lo riferiscono anche fonti d'agenzia. La sua morte di è stata attribuita ad “arresto cardiocircolatorio”: insomma, un malore improvviso. All’apparenza nessun collegamento diretto con i prelievi di sangue, ma amici e colleghi sono certi che la rabbia e lo stress dei giorni precedenti abbiano inferto un duro colpo alla salute della donna.

La Asl del capoluogo campano, la maggiore di Italia, aveva versato con ritardo i salari di aprile ai 10mila dipendenti per la mancanza di fondi a disposizione. Dopo giorni di mobilitazione, poi, la situazione si era sbloccata lo scorso 3 maggio. Già in precedenza Mariarca era stata in prima linea in altre forme di protesta attuate dal personale del suo ospedale, il San Paolo di Fuorigrotta, uno dei tanti presidi della Asl Napoli 1.

“Lo stipendio è un diritto, ho lavorato e pretendo i miei soldi”. Così Mariarca spiegava alle telecamere di una emittente locale, Julie tv, a fine aprile, la sua decisione di farsi prelevare ogni giorno 150 millilitri di sangue fin quando non fossero stati pagati gli stipendi. L’intervista fece subito il giro del web attraverso Youtube, dove è ancora visibile (vedi a lato dell’articolo).

“Sto facendo anche lo sciopero della fame - diceva la donna, sposata e madre di due figli di 10 e 4 anni -. Può sembrare un atto folle, ma voglio dimostrare che stanno giocando sulla pelle e sul sangue di tutti. Vedere il sangue, che è vita, rende evidenti le difficoltà nostra e degli altri ammalati”. Insomma, giornate di stress e ansia. Per l’infermiera la preoccupazione era anche legata al mutuo acceso di recente per l’acquisto di una casa, poiché visto il ritardo nel pagamento degli stipendi era stata costretta a chiedere un prestito.

* * *

Napoli_niente_stipendio_infermiera_si_dissangua_per_protesta_e_muore

http://www.youtube.com/watch?v=WD3uWLArG2U&feature=related

 
MariaRosaDeHellagenDate: Giovedì, 03/06/2010, 00:41 | Message # 5
Group: Amministratori
Messages: 459
Status: Offline

 
dibattitopubblDate: Domenica, 20/06/2010, 20:11 | Message # 6
Admin
Group: Amministratori
Messages: 782
Status: Offline
Ven 18 giugno 2010, 10:52:59

Sciopero della SETE da lunedì 21 giugno

Visto che abbiamo da poco saputo che la Corte d'Appello ha respinto il mio ricorso e che quindi perdura la mia assurda situazione di papà INNOCENTE sbattutto in mezzo alla strada con 150 euro al mese, lontano dalle proprie figlie, da lunedì 21 giugno riprendo il mio sit-in davanti al Tribunale di Torino con SCIOPERO della SETE ad OLTRANZA: finchè non ottengo giustizia, o fino a morire....
Saluti.
Grasso Angelo 380-3241773

 
MariaRosaDeHellagenDate: Venerdì, 25/06/2010, 05:02 | Message # 7
Group: Amministratori
Messages: 459
Status: Offline
http://www.youtube.com/watch?v=LRQznP4Wbj4

 
MariaRosaDeHellagenDate: Venerdì, 25/06/2010, 05:05 | Message # 8
Group: Amministratori
Messages: 459
Status: Offline
Divorziobreve.it - Trasmissione della Lega Italiana per il divorzio breve

http://www-2.radioradicale.it/scheda/306359/divorziobreve-it-trasmissione-della-lega-italiana-per-il-divorzio-breve
(http://www-2.radioradicale.it/scheda/306359/divorziobreve-it-trasmissione-della-lega-italiana-per-il-divorzio-breve)

Trasmissione a cura di Diego Sabatinelli e Alessandro Gerardi. In studio Alessandro Gerardi. La condizione dei papà separati; Il caso di Angelo Grasso, in sciopero della fame e della sete; la legge sull'affido condiviso

 
Forum » AVVISI DI EVENTI - RACCOLTE FIRME » AVVISI DI INZIATIVE - MANIFESTAZIONI - SCIOPERI DELLA FAME - CONVEGNI » SCIOPERO della FAME di ANGELO GRASSO - UN PAPA' SEPARATO
Page 1 of 11
Search:

Copyright MyCorp © 2017